L’approccio olistico nella cura del paziente

A cura di Paolo Fois

Cosa posso sapere

Cosa devo fare

Cosa ho diritto di sapere ( I. Kant)

Un dolore, un trauma o ahinoi una malattia ha molteplici cause.
Spesso vengono racchiusi, in ambito medico, in una diagnosi che quasi sempre rappresenta una dichiarazione lapidaria e definitiva.
L’inevitabile identificazione attraverso il linguaggio tecnico acuisce la gravità della situazione. Periartrite, discopatia, mialgie e potrei continuare per giorni a scrivere, esprimono sì con linguaggio tecnico il problema del paziente, indispensabile per apportare la soluzione in ambito medico , ma inevitabilmente lasciano un senso di gravità e di pesantezza che peggiora la risposte innate che l’organismo è in grado di attuare.

Le neuroscienze hanno dimostrato come e cosa può generare uno stato mentale in merito alle risposte immunitarie che il sistema organico può generare, sia in senso negativo sia in senso positivo.
L’approccio olistico, il cui significato non dovrebbe relegare l’interpretazione esclusivamente a quella parte di terapie non convenzionali, al contrario l’etimologia della parola indica tutto, quindi l’interpretazione globale della vita di un individuo che risulta la principale causa di un malessere

Qui entra in campo la medicina integrata.

L’incontro con un Professionista del settore che consente di abbracciare il proprio malessere, interpretando il dolore sì, come una risposta fisiologica ma anche come un lamento interiore legato ad ostacoli del proprio vissuto.

Un’ulcera è la corrosione di aree enteriche ma è determinato anche dall’eccesso di preoccupazioni dalla difficoltà di sopportare situazioni.
Un dolore spontaneo delle ginocchia avrà un riferimento artrotico ma non è trascurabile il momento che l’individuo sta affrontando e la sua difficoltà nel procedere nella propria vita .
In sostanza l’approccio olistico offre più chiavi di lettura di un problema complesso la cui soluzione richiede la piena coscienza del momento che la vita ci propone .

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Gli ultimi articoli

Carrello
There are no products in the cart!
0